I test del Mavic Pro DJI

I test del Mavic Pro DJI

DJI Mavic TestA pochi giorni dalla presentazione alla stampa europea del Mavic Pro DJI, che sarà presto disponibile sul mercato, alcune testate specializzate hanno già provato e recensito questo nuovo drone. Vediamo una panoramica delle loro impressioni.

Ottimo rapporto dimensioni/prestazioni

Il magazine online britannico dedicato alle nuove tendenze tecnologiche techradar, oltre a lodare il felice connubio tra dimensioni ridotte e funzionalità elevate, mette in evidenza la possibilità di controllare il DJI Mavic Pro direttamente ed esclusivamente dal proprio smartphone, inserendolo all’interno del versatile controller. Un’altra caratteristica apprezzata dai redattori è il controllo gestuale che permette di farsi facilmente seguire dal drone, rendendolo particolarmente divertente e intuitivo per gli utenti alle prime armi. Anche la funzione di ritorno alla base automatico, grazie alla mappatura effettuata al decollo da cinque videocamere, è stata definita “incredibilmente precisa”. A fronte di un giudizio sostanzialmente molto positivo nei confronti di DJI per aver realizzato un prodotto portabile, semplice da usare, ma con prestazioni comunque elevate e, cosa altrettanto importante, un prezzo decisamente competitivo, l’unico neo rilevato riguarda l’impossibilità di estrarre la videocamera, a causa del gimbal fissato alla struttura del velivolo, per poterla eventualmente utilizzare anche autonomamente. (http://www.techradar.com/reviews/gadgets/dji-mavic-pro-1329469/review)

Acquistare

Qualità delle riprese e dell’ottica

L’autorevole PCMag, nella sua edizione digitale, sottolinea positivamente l’estrema portabilità del Mavic Pro, grazie al sistema dei supporti pieghevoli, osservando che la sfida tecnologica dei droni, in questo momento, si gioca proprio sulla riduzione delle dimensioni e del peso. Anche se, personalmente, l’autore della recensione, preferisce il modello di punta della stessa casa, il Phantom 4, riconosce tuttavia al nuovo nato della gamma l’efficacia del sistema che permette di evitare gli ostacoli e delle funzioni di navigazione intelligenti, nonché l’ottima qualità delle immagini e dei video, stabili, nitidi e privi di distorsioni. A giudizio di PCMag, grazie all’esclusiva possibilità di regolazione della messa a fuoco e alle dimensioni molto contenute, il Mavic Pro potrebbe tranquillamente essere utilizzato, se necessario, anche come videocamera a se stante, quindi il fatto di non poter staccare il gimbal non dovrebbe rappresentare un problema. Anche se apparecchi molto più costosi possono fornire una qualità delle foto più nitida, la modalità di volo Tripod, a velocità rallentata, consente di ottenere immagini praticamente perfette. (http://www.pcmag.com/review/348495/dji-mavic-pro)

mavic controllerFacilità del controllo di volo

La rivista di tecnologia francofona 01net, a sua volta, assegna un voto molto positivo al Mavic Pro. Anche in questo caso, non ci si può esimere dal mettere in evidenza la caratteristica più evidente di questo drone, ovvero l’eccezionale rapporto tra dimensioni e prestazioni, che ha colpito praticamente tutti i recensori professionali. All’autore dell’articolo sono piaciuti anche la possibilità di inserire il proprio smartphone all’interno del controller, nonché l’ottimo controllo di volo, con minima latenza, grazie anche alle funzioni intelligenti di navigazione, all’affidabilità dell’efficienza del “ritorno alla base” automatico, nonché all’ampia portata e alla lunga autonomia garantita dalla batteria. Un giudizio complessivamente a cinque stelle, se non fosse per il prezzo del pacchetto full-optional che, anche se non giudicato eccessivo, è analogo a quello del più diretto concorrente, senza però la possibilità di estrarre la videocamera per usarla in modo indipendente, già discussa dai precedenti articoli. (http://www.01net.com/tests/test-dji-mavic-pro-ce-petit-drone-est-un-monstre-qui-va-conquerir-les-airs-5477.html)

Acquistare

Sensazione di volo ed esperienza FPV

Restando ancora in Francia, un’altra recensione da una testata dedicata alle tecnologie Android, pone in particolare l’accento sulla sorprendente reattività ai comandi del Mavic Pro DIJ e sull’ergonomia del controller, nonché ancora sull’efficacia del sistema di aggiramento degli ostacoli e sulla precisione dell’atterraggio automatico. Anche la silenziosità è un punto a favore, a meno che non si sia appassionati dei motori rombanti. Parole di grande apprezzamento in questa recensione sono dedicate all’esperienza immersiva del visore Full HD DJI Goggles con il suo feed a 1080p che, a giudizio dell’autore, sono paragonabili solo a droni di livello professionale. Niente a che spartire quindi con altri prodotti di analoga fascia, cosa che giustifica d’altra parte il prezzo non proprio indifferente del visore. Il redattore segnala un problema con la messa a fuoco, impostata su macro come impostazione predefinita che, in assenza di messa a fuoco automatica, potrebbe causare qualche problema all’utente. Molto pratico, infine, lo streaming live su Facebook. (http://www.frandroid.com/produits-android/drones/381604_dji-mavic-pro-avons-teste-drone-plus-intelligent-bluffant-de-planete)

In sintesi

In conclusione, le recensioni sul Mavic Pro appaiono in generale largamente positive e mettono in evidenza, sopra ogni caratteristica, l’esclusivo rapporto tra le dimensioni minime e le prestazioni di alto livello, accanto all’ottimo controllo di volo grazie ai numerosi sensori e sistemi intelligenti, nonché alle funzioni intuitive, come il controllo gestuale, lo streaming sui social network e l’esperienza immersiva. Pochi i punti negativi, più che altro riferiti all’impossibilità di staccare la videocamera, per utilizzarla come dispositivo di ripresa “stand-alone”.

Sul nostro sito troverete le modalità per acquistare il DJI Mavic Pro in Italia.